Montelanico – Piazza cavour – Rif. Annuncio 38651008-56

  • €35.000
Piazza cavour 18, , Montelanico
Vendita

Montelanico – Piazza cavour – Rif. Annuncio 38651008-56

Piazza cavour 18, , Montelanico
  • €35.000

Panoramica

ID annuncio: 38651008-56
  • Appartamenti
  • Tipologia annuncio
  • 3
  • Camere da letto
  • 3
  • Bagni
  • 113
  • 1500
  • Anno di costruzione

Descrizione

Montelanico Piazza Cavour
Nella parte storica e centrale di Montelanico, in un palazzetto storico del 1500 e nel cuore del borgo proponiamo la vendita di un appartamento di ampia metratura per un totale di 113 mq.
L’appartamento è divisibile in due unita indipendenti ed è composto da doppio soggiorno, due camere, cucina e tre bagni
Travi a vista in castagno, porte decorate con decoupage, semiarredato con mobili di alto pregio che possono essere inclusi nell’acquisto.

Cenni storici Montelanico
Sulla riva sinistra del Rio, su di uno sperone naturale, intorno all’anno 1000 nasce la bella cittadina di Montelanico. L’antico borgo si ritiene che derivi dalla famiglia romana dei Metelli il cui fondo verrà indicato come “fondus metellanicus”.
Il paese appartenne inizialmente ai Canonici Lateranensi come altre cittadine lepine. La bolla pontificia di papa Anastasio IV nell’anno 1154 assegnava a tali Canonici “castrum Metellanici cum omnibus suis pertinentiis”. In tale epoca nel suo territorio montano esistevano i castelli di Collemezzo, Pruni e Montelongo.
Un’altra bolla papale, di Lucio III, assegnava nell’anno 1182 il castello di Montelanico alla giurisdizione del vescovo di Segni. Successivamente il feudo passò ai De Ceccano, ai Caetani e successivamente alla famiglia Conti del ramo Segni – Valmontone.
Nel 1313 i Caetani, per punire Montelanico, inviarono i soldati anagnini, capeggiati da Nicola De Mattia, che aggredirono la popolazione facendone scempio della loro vita e dei loro beni.
Altre devastazioni le dovette subire nel 1494 ad opera delle truppe di Carlo VIII e nel 1557 durante cosiddetta guerra di Campagna tra Paolo IV Carafa e Filippo II di Spagna.
Camillo Conti, signore di Montelanico, per forti debiti fu costretto a vendere il suo feudo ai Barberini 1640, ma nell’anno 1651 passò a Don Camillo Pamphili Aldobrandini.
Nel 1760 per mancanza di eredi maschi il patrimonio passò, per diritto di successione, a Giovanni Andrea III Doria, con i castelli ormai diruti di Collemezzo e Montelongo, mentre quello di Pruni era passato da tempo al principe e duca di Carpineto Aldobrandini – Facchinetti. Nel 1722 ebbe il suo primo statuto e solo nell’anno 1921 il comune di Montelanico si riscattò i suoi diritti sulle terre comunali.
Segni evidenti che ricordano il periodo medievale sono riscontrabili, soprattutto nella parte più antica del paese ubicata al di sopra della attuale Piazza Vittorio Emanuele, in alcuni torrioni rotondi, incorporati nelle case dell’antico abitato, qualche portale e qualche stipite di finestre lungo gli stretti vicoli che hanno mantenuto il loro aspetto caratteristico.
Verso la seconda metà del XVI secolo sorsero, fuori dalle antiche mura, le prime abitazioni che oggi contornano la sopracitata piazza, detta comunemente “il borgo”.

  • Indirizzo Piazza cavour 18, , Montelanico
  • Città Montelanico
  • Provincia Roma
  • CAP 00030

Dettagli

Aggiornato su Maggio 4, 2022 a 3:32 pm
  • ID annuncio: 38651008-56
  • Prezzo: €35.000
  • Superficie immobile: 113
  • Area esterna/Giardino: 113 mq
  • Camere da letto: 3
  • Stanze: 5
  • Bagni: 3
  • Anno di costruzione: 1500
  • Tipologia annuncio: Appartamenti
  • Stato immobile: Vendita
  • Classe Energetica: G
  • Piano: 2

Annunci simili

Compare listings

Confrontare
Ricerca
Fascia di prezzo Da A
Futura Real Estate
  • Futura Real Estate

Informativa privacy ai sensi degli artt. 13-14
del Regolamento Europeo “Privacy” (GDPR)

I dati personali da Lei inseriti, sono trattati dal titolare del presente sito, per finalità connesse alla fornitura dei servizi da Lei richiesti (a titolo esemplificativo: richiedere informazioni, registrarsi al sito per ricevere vantaggi e offerte, ottenere preventivi, effettuare pagamenti, acquistare beni e riceverli presso un domicilio da Lei indicato, effettuare una prenotazione, scambiare documenti).

Inoltre, i dati da Lei forniti, potrebbero essere trattati, solo su Suo esplicito consenso, al fine di inviarLe comunicazioni di natura commerciale via email o sms relativamente ai servizi offerti dal Titolare.

Nel primo caso, la base giuridica del trattamento è l’esecuzione di un accordo; nel secondo caso è il consenso. I trattamenti avverranno con modalità elettroniche e verranno messi a disposizione delle terze parti (Responsabili Esterni del trattamento) nell’ambito dell’Unione Europea o in Paesi extra UE, regolarmente contrattualizzate e che offrono adeguate garanzie di sicurezza, necessarie per la fornitura di servizi essenziali al soddisfacimento delle Sue esigenze. Tali Responsabili Esterni, il cui elenco è disponibile dietro richiesta, possono appartenere a categorie di soggetti che supportano il Titolare nell’erogazione dei servizi offerti tramite il presente sito (quali, a titolo esemplificativo: sviluppatori software e gestori di siti web, spedizionieri).

Inoltre saranno trattati per finalità di analisi statistiche e di marketing diretto, in maniera anonima, come meglio specificato dalla cookie policy. Trattasi pertanto di trattamenti legittimi e necessari ad assicurarLe un servizio che risponda alle Sue aspettative. I dati saranno conservati per tutta la durata dei servizi da Lei richiesti o per periodi superiori solo se previsti dalle norme. In ogni momento Lei potrà esercitare i diritti previsti agli articoli 15-22 del GDPR contattando il titolare del presente sito.

Per modificare o cancellare i soli dati che sono archiviati sui sistemi che erogano il presente sito, cliccare qui. Le informazioni da lei inserite nel form (compreso il suo indirizzo email) potranno essere comunicate a una società terza che agirà in qualità di Responsabile esterno e che supporta il Titolare nella gestione del sito e nell’evasione della sua richiesta.

Nel caso di richiesta di cancellazione dei suoi dati, La informiamo che potrebbe non essere più possibile continuare a fornirLe il servizio richiestoci.

La informiamo, infine, che potrà proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati, qualora ritenesse siano stati violati i suoi diritti.